Tende da sole o vetrate da balcone, quando serve l’autorizzazione per la casa? Attenzione a questi casi o rischi una multa

Quando serve l’autorizzazione per montare delle tende da sole o delle ventrate per il balcone di casa? Attenzione a questi casi. 

Chi non vorrebbe avere un bel balcone con delle tende da sole o delle vetrate? Soprattutto in questo periodo dell’anno, quando le giornate si allungano e il clima è mite, poter godere di uno spazio esterno protetto dal sole è un lusso che tutti vorrebbero concedersi. Ma attenzione: prima di installare questi elementi ci sono delle regole ben precise da seguire.

Tende da sole casa, quando servono le autorizzazioni
Quando servono autorizzazioni per costruire tende da sole e vetrate da balcone – Architectours.it / Credits: Canva.it

Innanzitutto, è importante sapere che le tende da sole sul balcone o le vetrate possono essere considerate opere edili. Questo significa che per realizzarle occorre ottenere dei permessi specifici. In particolare, è necessario richiedere un’autorizzazione al Comune competente in materia di edilizia urbana.

Tende da sole e vetrate del balcone, quando serve l’autorizzazione

Per quanto riguarda invece le autorizzazioni condominiali, queste sono necessarie solo nel caso in cui i lavori siano visibili dall’esterno oppure abbiano effetti sulla struttura del fabbricato. Per capire meglio quali siano i passaggi obbligatori per l’installazione di tende da sole o vetrate su balconi e terrazzi, vediamo insieme cosa dice la legge. Come abbiamo detto poc’anzi, la normativa vigente prevede che sia necessaria una specifica autorizzazione comunale per realizzare opere edili come tendaggi o chiusure sui terrazzi. Questo perché tali strutture possono modificare l’aspetto esteriore degli immobili e influire sulla vivibilità degli spazi comuni.

Per ottenere il via libera al montaggio delle tende su balconi e terrazzi dunque bisogna presentare una pratica al Comune competente in materia di edilizia urbana. Nella documentazione occorre allegare anche il parere favorevole del condominio (nel caso in cui i lavori siano visibili dall’esterno) oppure quello della Soprintendenza (se l’immobile è vincolato). Nel caso delle strutture fisse (come ad esempio le vetrate), è necessario presentare anche un progetto redatto da un tecnico abilitato alla professione (architetto o ingegnere). Il progetto deve contenere tutte le informazioni utili alla valutazione dell’intervento: dimensioni della struttura, materiali impiegati eccetera.

Vetrate e tende da sole quando servono autorizzazioni per la casa
Autorizzazioni per le tende da sole, quando servono – Architectours.it / Credits: Canva.it

Una volta ottenuta l’autorizzazione comunale dunque si può procedere con i lavori veri e propri. Al termine degli stessi sarà poi necessario richiedere al Comune il rilascio del certificato di agibilità provvisoria oppure quello del permesso di costruire (se si tratta di strutture fisse). Solo a questo punto sarà possibile installare le nuove strutture sui terrazzi o sui balconcini.

In conclusione dunque possiamo dire che se volete montare delle tende su balconi o terrazze dovrete prima richiedere un’autorizzazione al Comune competente in materia di edilizia urbana. Nel caso invece vogliate realizzare chiusure trasparenti dovrete presentare anche un progetto redatto da un tecnico abilitato alla professione oltre all’autorizzazione comunale per gli spazi aperti dei vostri appartamenti.

Impostazioni privacy