Nuova agghiacciante profezia per il 2024: ci sarebbe un coinvolgimento mondiale

C’è una profezia di una veggente che accreditata che prevede fatti che potrebbero davvero sconvolgere il 2024 a livello mondiale.

Ognuno di noi, anche chi almeno ufficialmente si professa razionale, non può che essere interessato o almeno incuriosito di conoscere quale possa essere il suo futuro. Certamente non tutti ricorrono a cartomanti o veggenti, ma a volte è davvero difficile resistere quando si ha la possibilità di avere una previsione su se stessi e sugli altri.

Profezia 2024 sconvolgente
Una veggente mette in allarme su quello che può succedere quest’anno – (Architectours.it)

Molto spesso è inoltre possibile sfruttare alcuni “esperti” che si sbilanciano in merito a quello che potrebbe succedere a livello mondiale, dando prova delle loro doti, anche se poi è sempre necessario verificare se quanto detto avvenga poi in realtà. Il 2024 secondo uno dei nomi più illustri del settore potrebbe essere un anno che porterà a cambiamenti epocali, la profezia non lascia spazio a dubbi.

Il mondo sarà sconvolto secondo una profezia

Pur essendo iniziato solo da pochi mesi, il 2024 sembra essere destinato a essere ricordato come un anno che porterà a una serie di cambiamenti che sarà difficile dimenticare. A dare questa idea è una profezia di Baba Vanga, veggente bulgara scomparsa nel 1996, che era già in passato riuscita a prevedere eventi che si sono poi verificati, come ad esempio la morte di Lady Diana.

Profezia 2024 sconvolgente
Le previsioioni dei veggenti sono davvero attendibili? – (Architectours.it)

Il prossimo futuro sembra essere, almeno secondo lei, caratterizzato da momenti che non dovrebbero lasciarci tranquilli. Lei stessa aveva parlato di tensioni continue tra Israele e Iran, come effettivamente sta accadendo, che potrebbero arrivare a sfociare in un conflitto che coinvolgerà diversi Paesi, al punto tale da ipotizzare una vera e propria terza guerra mondiale.

La donna avrebbe addirittura ipotizzato un tentativo di assassinio nei confronti di Vladimir Putin da parte di un suo avversario, oltre a una crisi economica globale che sembra essere destinata a mettere in difficoltà diversi Stati. A detta di Baba Vanga dovremmo inoltre mettere in conto eventi meteorologici di forte gravità, scatenati evidentemente di quello che viene definito già ora un cambiamento climatico in atto, che rende complesso pensare che le temperature possano rispecchiare del tutto le stagioni.

Non si dovrebbe trascurare inoltre la crescita degli attacchi informatici, resi possibili da hacker sempre più in grado di superare i loro limiti, destinati a colpire infrastrutture cruciali come le reti elettriche e gli impianti di trattamento delle acque. Non tutto sembra essere comunque negativo, a breve dovremmo avere a disposizione anche trattamenti efficaci per curare malattie incurabili come il morbo di Alzheimer e il cancro.

Roma, anche se non nell’immediato non dovrebbe sentirsi del tutto tranquilla. Secondo le sue previsioni, infatti nel 2066 gli Stati Uniti potrebbero aggredire la nostra capitale attraverso un’arma denominata “distruttore ambientale”, in grado di congelare qualsiasi cosa sul suo cammino.

Qualche anno prima, nel 2034, invece, gli uomini dovrebbero essere in grado di viaggiare nel tempo, mentre nel 2076 potrebbe esserci un ritorno del comunismo. Insomma, non resta che attendere per capire se davvero tutto abbia un fondamento di verità, anche se ovviamente alcuni fatti non permettono minimamente di stare tranquilli.

Impostazioni privacy