La posizione del divano ha un “significato” preciso e non ti piacerà: meglio spostarlo

Anche la posizione in cui è messo il divano indica qualcosa: qual è il significato nascosto che si evince dal modo in cui è messo?

Nelle case di tutti c’è un divano e il modo in cui viene posizionato all’interno della stanza non certo casuale, ma è scelto appositamente dal proprietario. È qualcosa a cui forse non tutti pensano, ma la posizione che occupa il divano può essere indicativa dello status sociale di chi abita la casa. Questa teoria ha preso piede sui social, in particolare su Tik Tok e viene chiamata teoria del “divano ricco”.

il significato dietro al posizionamento del divano
Cosa si comprende dal modo in cui è posizionato un divano? – architectours.it

Alla base si considera che la disposizione dei mobili in una casa rispecchiano molte caratteristiche delle persone che ci abitano. D’altra parte la casa parla di chi la vive, viene arredata secondo il gusto e le possibilità economiche e anche il modo di posizionare i mobili, tra cui il divano, rivela uno stile che spesso è in linea con la condizione finanziaria e lo status sociale che le persone possiedono.

Qualcosa del genere si trova anche nel Feng Shui, il sistema filosofico cinese che ha una teoria simile rispetto all’armonizzazione dell’ambiente in cui si vive con le forze naturali che stanno attorno.

Il significato dietro il posizionamento del divano: qual è da ricchi e quale da poveri

Anche interior designer e specializzati nel settore hanno dibattuto su questo tema e si ritiene che in realtà il posizionamento dei mobili in generale e del divano in particolare sia effettivamente rivelatore delle condizioni di vita delle persone. Se il divano è messo contro il muro vuol dire che si è in una casa povera, se al contrario è posizionato con dello spazio dietro significa che le condizioni economiche di chi ci abita sono più elevate. 

il significato dietro al posizionamento del divano
Lo status social dietro il posizionamento del divano – architectours.it

Non si tratta esclusivamente di quanti soldi si possiedono, ma più che altro del tipo di vita che si conduce, che ovviamente è strettamente legato alla situazione finanziaria, almeno nella maggior parte dei casi. Un divano posto al centro di una stanza può indicare uno spazio ampio e quindi una casa grande come può averla chi ha maggiori possibilità economiche. Invece un divano messo al muro può voler indicare una necessità di ottimizzare gli spazi in un’abitazione piccola e stretta che può permettersi chi ha pochi soldi.

Lo stile è spesso influenzato da questi elementi perché anche il gusto personale a sua volta finisce per essere influenzato dalle possibilità economiche e dal microcosmo di persone che si frequenta. Ovviamente questa teoria lascia spazio a molteplici varianti e non può essere intesa come qualcosa di ferreo e predeterminato.

Si può parlare di una tendenza comune che rispecchia un modo di essere e una condizione legata a quanto finanziariamente si ha. In linea di massima si può affermare che questa teoria può avere fondamento, ma sicuramente resterà oggetto di dibattito ancora a lungo.

Impostazioni privacy