Vuoi vendere casa? Occhio alla documentazione: servono queste certificazioni

Se il tuo intento è quello di vendere casa, devi sapere bene quali certificazioni devi esibire. Ecco, in dettaglio, quali sono. 

La casa è il luogo più importante per un essere umano, perché il suo “rifugio”, quel posto in cui trascorre la maggior parte del tempo e deve essere confortevole e funzionale.

Vendere casa, questi documenti sono indispensabili
Vendere casa, questi documenti devono essere presentati-(Architectours.it)

Quando si acquista una casa, lo si fa sempre in base a determinate esigenze della persone, esigenze che tuttavia, nel corso del tempo, possono cambiare. E a quel punto, da soli o magari di comune accordo con i membri della famiglia, si decide di vendere. Ma la vendita di una casa prevede la presentazione di tutta una serie di documenti importanti, certificazioni obbligatorie che dicono di più su in che condizioni essa sia e altri aspetti non trascurabili.

C’è da dire, inoltre, che ogni comune può chiedere documenti diversi e idem il notaio. Ma quali sono le certificazioni che è necessario fornire in modo obbligatorio durante il processo di compravendita di una casa? Eccoli nel dettaglio.

Vendita casa, sono questi i documenti obbligatori che bisogna esibire

In primis, c’è il documento che attesta la conformità degli impianti. È una certificazione che riguarda in che condizioni si trovino gli impianti e a rilasciarla deve essere un tecnico specializzato.

Vendere casa, i documenti da esibire
Vendere casa, i documenti che servono- (Architectours.it)

Se questa certificazione non è fornita, l’atto sarà nullo. C’è poi l’attestazione di prestazione energetica, in cui si spiega qual è la classe energetica della casa. Molto importante è anche il certificato di destinazione urbanistica dell’immobile, che contiene riferimenti catastali, destinazione urbanistica e indice di fabbricabilità.

E ancora, il documento che attesta l’agibilità dell’immobile e l’abitabilità deve essere esibito. Questa agibilità si verifica esaminando la statica del palazzo, come sono distribuiti i vani e le volumetrie e altri aspetti essenziali. Per gli immobili di nuova costruzione o per provare interventi di ristrutturazione deve essere rilasciato il certificato edificatorio abilitativo. Per dimostrare, inoltre, il diritto reale che il soggetto che vende ha sull’immobile, è necessario l’atto di provenienza.

Deve essere anche fornito il regolamento condominiale, se nel condominio ci sono oltre 11 condomini. È importante fornire, tra le altre cose, anche la dichiarazione di pagamento delle spese condominiali, la visura e planimetria catastale. E infine, se si vende tramite agenzia immobiliare, sarà necessaria anche la visura camerale dell’agenzia. Tutti questi certificati sono quindi essenziali per la vendita del proprio appartamento.

Impostazioni privacy