Comprare casa all’asta è davvero conveniente? Su quali immobili investire per guadagnare

Casa all’asta ma è davvero conveniente? Ecco su quali immobili investire per guadagnare e quando comprare un immobile. 

L’acquisto di una casa tramite asta può sembrare un’opportunità allettante per molti, grazie alle storie di affari incredibili che circolano. Ma è davvero così conveniente come si dice? E soprattutto, come si può procedere in modo corretto per assicurarsi il miglior affare possibile?

Casa all'asta quando conviene comprare
Comprare casa all’asta quanto si risparmia davvero – Architectours.it / Credits: Canva.it

In questo articolo, esploreremo i vari aspetti legati all’acquisto di immobili all’asta, fornendo consigli e strategie per navigare con successo in questo particolare segmento del mercato immobiliare.

Casa all’asta, quando conviene comprare

Le aste immobiliari rappresentano un canale interessante per chi è alla ricerca della propria abitazione ideale o vuole fare un investimento. A differenza dell’acquisto tramite canali tradizionali, le aste offrono la possibilità di accaparrarsi immobili spesso a prezzi inferiori rispetto al mercato libero. Tuttavia, è importante non considerarle l’unica opzione disponibile: ampliare la ricerca anche al mercato libero può rivelarsi una strategia vincente per trovare l’affare migliore.

Gli immobili possono finire all’asta per diverse ragioni: dal mancato pagamento del mutuo ipotecario da parte del proprietario fino alle cause legali perse o ai debiti condominiali non saldati. Indipendentemente dalla causa scatenante, ciò che accomuna tutti gli immobili acquistati attraverso questo processo è la cancellazione delle ipoteche e dei pignoramenti precedentemente iscritti su di essi. Questo significa che l’immobile sarà “pulito” da vincoli ipotecari al momento dell’acquisto.

La ricerca degli annunci d’asta può iniziare online su siti specializzati o portali dedicati alle vendite giudiziarie gestiti dal Ministero della Giustizia e dagli Istituti Vendite Giudiziarie (IVG), oltre che sui siti dei tribunali locali. È fondamentale dedicare tempo e attenzione nell’esaminare i vari annunci disponibili per individuare quelli più promettenti.

Prima di procedere con qualsiasi offerta, è essenziale analizzare attentamente la documentazione relativa all’immobile d’interesse. La perizia tecnica rivela dettagli cruciali sullo stato dell’immobile, inclusa la sua situazione occupazionale e eventuali problemi relativi alla conformità urbanistica e catastale. Queste informazioni sono determinanti nella valutazione dell’affidabilità dell’affare.

Comprare casa all'asta quanto si risparmia
Conviene davvero comprare casa all’asta – Architectours.it / Credits: Canva.it

Effettuata l’analisi preliminare sulla carta, il passo successivo consiste nel visitare fisicamente l’immobile. Questa fase permette di valutare le condizioni reali della proprietà e del contesto circostante. È consigliabile essere accompagnati da un tecnico o consulente esperto che possa fornire una valutazione professionale sugli aspetti più tecnici.

Determinante nella decisione finale è la realizzazione di un conto economico preciso che tenga conto sia dei costi diretti d’acquisto sia delle eventuali spese necessarie per intervento sulla proprietà (ristrutturazioni, adeguamenti normativi ecc.). Questa analisi finanziaria consentirà di stabilire il massimo valore da poter offrire in asta senza compromettere la convenienza dell’affare.

Impostazioni privacy