Questa città è la capitale dei furti in Italia, se vivi qui approfitta del Bonus Sicurezza

I furti in casa sono sempre più diffusi e questo sta provocando molti problemi ma per fortuna c’è attivo il bonus sicurezza.

Se da un lato quindi la situazione sta degenerando soprattutto in alcune città italiane, dall’altra grazie ai benefici fiscali concessi dal Governo è possibile provvedere e installare sistemi che contribuiscano ad una maggiore sicurezza dell’abitazione, un controllo da remoto e quindi una serenità generale anche quando ci si allontana.

capitale dei furti in Italia bonus sicurezza
Boom dei furti in casa, c’è il Bonus Sicurezza (architectours.it)

Anche se i vecchi trucchi funzionano bisogna ammettere che con l’avvento della tecnologia molti passaggi sono stati resi semplificati e quindi i malintenzionati non solo riescono ad entrare in casa con maggiore facilità ma sono anche in grado di avere una serie di “supporti” che prima non erano disponibili.

Boom di furti in Italia: come approfittare del Bonus Sicurezza

I dati sono molto eloquenti e non lasciano ben sperare, nove milioni di italiani ha subito un furto in casa solo considerando i dati di un anno, come riportato dall’Osservatorio sulla Sicurezza della Casa che ha analizzato quindi l’incidenza criminale in questo senso. Dallo studio ovviamente è emerso anche il dettaglio delle zone a rischio.

città capitale furti casa bonus sicurezza
Ladri in casa, le città italiane prese d’assalto (architectours.it)

Sicuramente le grandi città sono prese d’assalto ed è ovvio che siano esposte ad un rischio maggiore, in particolare è Roma a detenere il record con 11.600 furti ovvero l’8.7% del totale. Seguita da Milano e Torino con rispettivamente il 6.8% e il 4.4%. Indipendentemente dalla propria città è importante prendere provvedimenti e non solo attendere che accada qualcosa per poi correre ai ripari.

Oggi il Bonus Sicurezza è una garanzia e permette di installare in casa una serie di sistemi che possono aiutare a gestire tutto da remoto quindi per chi è lontano tutto il giorno o per chi va in vacanza e vuole monitorare la situazione. Si possono infatti installare apparecchi antifurto standard con centralina, videocamere interne ed esterne, cancellate e recinzioni, porte blindate e serrature adeguate.

Le detrazioni prevedono sempre la possibilità di inserire la spesa nel 730 e ottenere in fase di dichiarazione dei redditi un beneficio indiretto dato appunto dal rimborso IRPEF. L’agevolazione in questo modo permette a tutti di valutare un piccolo impianto domestico che funge quanto meno da barriera verso i ladri. Per ottenere la detrazione basta pagare con bonifico ed essere chiari nella causale al fine di eventuali controlli.

Il bonus sicurezza prevede una detrazione del 50% della spesa che viene corrisposta sotto forma di rata annuale in un massimo di 10 anni. Non va fatta alcuna domanda basta solo effettuare la spesa e poi dichiararla nel 730 per ottenere l’IRPEF dovuto che andrà a sommarsi al resto.

Impostazioni privacy