Mercato tutelato, non è ancora tutto perduto: ecco come rientrarci entro il 30 giugno

Chi ha scelto di fare parte del mercato libero ma ha cambiato idea può tornare al mercato tutelato entro il 30 giugno.

Dopo varie proroghe da parte dello Stato finalmente ci siamo: il prossimo 30 giugno termina definitivamente il mercato tutelato dell’energia elettrica e gli italiani, entro questa data, dovranno aver scelto il proprio fornitore dal mercato libero. Ad oggi la maggior parte degli italiani ha effettuato questo passaggio mentre una minima parte è ancora indecisa sul da farsi.

Mercato libero luce
Come fare il passaggio dal mercato libero a quello tutelato – (Architectours.it)

Per i consumatori che ancora non hanno scelto un fornitore del mercato libero, il 1° luglio 2024 subentrerà automaticamente il servizio a tutele graduali, con tariffe stabilite dall’ARERA per un periodo di circa tre anni. Non tutti però sono a conoscenza di un particolare: entro il 30 giugno 2024 è ancora possibile tornare al mercato tutelato: ecco come fare.

Rientrare nel mercato tutelato si può: ecco la procedura

Chi è passato al mercato libero già nei mesi scorsi e non si è trovato bene può fare il passaggio inverso, ovvero passare dal mercato libero di nuovo a quello tutelato. Il cambio dovrà essere fatto tassativamente entro il 30 giugno seguendo i passaggi che andremo a spiegare di seguito.

Bolletta luce
Passare dal mercato libero a quello tutelato – (Architectours.it)

Innanzitutto bisogna trovare il fornitore del mercato tutelato nella propria zona. Per farlo bisogna andare sul sito web dell’ARERA e cliccare sulla sezione “Mercato tutelato” e selezionare il proprio comune di residenza e visualizzare l’elenco dei fornitori del mercato tutelato attivi nella zona.

A questo punto bisogna contattare il fornitore scelto tramite i canali indicati (telefono, sito web, email) e richiedere la sottoscrizione del contratto di fornitura nel mercato tutelato. Bisogna quindi fornire i dati necessari per l’attivazione (nome, cognome, codice fiscale, indirizzo, POD) e completare quindi la procedura.

Il fornitore invierà il contratto da firmare e la modulistica per la richiesta di rientro al mercato tutelato. Una volta ricevuta la documentazione completa, il fornitore attiverà la fornitura nel mercato tutelato entro 30 giorni. Ricordiamo che il passaggio avverrà senza interruzioni del servizio di fornitura elettrica.

Ma perché molti italiani vogliono tornare al mercato tutelato? Sicuramente perché il mercato tutelato offre tariffe stabilite dall’ARERA e garanzie per i consumatori, come il diritto di recesso entro 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto. Nel mercato tutelato, poi, non si è esposti alle fluttuazioni del prezzo dell’energia all’ingrosso, come avviene nel mercato libero. Infine le tariffe del mercato tutelato sono chiare e consultabili sul sito web dell’ARERA.

Ricordiamo, in ogni caso, che non tutti i fornitori del mercato tutelato offrono le stesse condizioni. È consigliabile dunque confrontare le tariffe e i servizi offerti prima di scegliere un fornitore e considerare i propri consumi energetici e le proprie esigenze specifiche prima di scegliere un fornitore.

Impostazioni privacy